Il GDPR e FlashStart fanno il pieno in Confartigianato!

adminBlog, Imprese, In evidenza

La rivoluzione normativa sulla privacy smuove le piccole imprese. Centocinquanta, in un sala convegni gremita, i partecipanti al seminario promosso dalle Confartigianato romagnole e tenutosi alla sede di Confartigianato di Cesena in via Alpi sulle nuove norme che riguardano la gestione dei dati anche per le imprese cesenati.

La scadenza per adeguarsi è a ridosso, il 25 maggio.
Anche le imprese cesenati sono di fronte ad un  importante adeguamento dal punto di vista informatico ed  organizzativo.
Il Gdpr, nuovo regolamento Privacy europeo, richiede infatti una serie di requisiti ed adempimenti a cui far fronte.
Confartigianato di Cesena, Forlì, Ravenna e Rimini, in collaborazione con Retigest srl (partner di riferimento per la gestione delle Reti in Romagna) e  Flashstart (leader nel filtraggio e sicurezza delle reti), hanno dunque promosso un incontro e a tutti i partecipanti è stata donata una licenza gratuita di 12 mesi del filtro contenuti a malaware.
Sono intervenuti Chiara Ricci, Responsabile Privacy Confartigianato Federimpresa  Cesena; Giorgio Sbaraglia, consulente aziendale per la Sicurezza informatica presidente Retigest Srl, Francesco Collini, ceo FlashStart | Internet Protection e Pier Luca Melloni, It Manager e amministratore delegato Retigest.
Il nuovo Regolamento introduce nuovi e più stringenti parametri che riguardano la sicurezza dei dati, siano essi trattati dalle pubbliche amministrazioni che da soggetti privati (industrie, pmi, commercianti, consulenti, ecc.).
“In particolare le regole – hanno meso in luce gli esperti relatori – riguardano il trattamento su “larga scala”, ovvero quando questi dati contribuiscono alla creazione di database contenenti informazioni anagrafiche e altri dettagli più o meno sensibili. Una delle novità più rilevanti è l’introduzione della figura del Dpo (Data Protection Officer) una vera e propria persona fisica incaricata che nasce con lo scopo di coordinare la sicurezza e il trattamento dei dati all’interno dell’azienda, interfacciandosi con titolare, responsabili informatici e tutte le risorse impegnate nel trattamento.
“Confartigianato – ha dal canto suo rimarcato il vicesegretario Giampiero Placuzzi  – è come sempre pronta ad affiancare le piccole imprese con le consulenze e i servizi necessari,   e nel contempo riafferma la necessità di una piena assunzione di consapevolezza sul fatto che  vadano tarati adempimenti più a misura di piccole imprese”.